Da “non moriremo democristiani” al governo con la Lega

Quanti ne ho sentiti, dalla nascita del PD al governo Letta, dire e abbandonare il partito perché non volevano morire democristiani. E penso che avessero anche ragione perché l’idea della nascita di un polo forte a sinistra del PD mi ha sempre interessato. Ma lo sgretolamento del PD verso quelle posizioni, tipo Sinistra Arcobaleno-SEL-LEU (scusandomi se ho tralasciato qualche altro progetto durato poco più di qualche mese) non è mai riuscito ad esser punto di riferimento per quell’area. Neanche questa volta.

Vedo già qualche irriducibile digitare sulla tastiera “e allora Renzi?”. So bene che le “colpe” del successo delle forze populiste e reazionarie non sono solo lì anzi, penso che gli errori siano di un’intera area culturale, basti pensare alle discriminazioni razziali di oggi, al revisionismo storico in atto, a quanto succederà in tema di diritti civili.

Ma oggi mi trovo di fronte molti di quelli che una volta chiamavo Compagni che non volevano morire democristiani che governano con la Salvini, Centinaio e Fontana. Mi verranno a raccontare che la Lega non è di destra e che la colpa è di Renzi che ha distrutto il partito. Avessero almeno avuto le palle di votare per qualcosa o per qualcuno anziché contro qualcosa o contro qualcuno, quantomeno li rispetterei.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: